Servizi premium non richiesti, Agcom multa WindTre, Vodafone e Tim
martedì 03 agosto 2021
cellulari030821.jpg

L’Agcom ha multato WindTre, Vodafone e Tim per l’attivazione di servizi premium non richiesti

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) ha multato le società Windtre, Vodafone e Tim per l’attivazione di servizi premium non richiesti, attivati in assenza di consenso degli utenti.

WindTre dovrà pagare una sanzione di 812 mila euro, Vodafone una sanzione di 754 mila e Tim di 638 mila euro.

Servizi premium non richiesti

Le società, argomenta l’Agcom, non hanno adottato «con la dovuta tempestività e esaustività misure idonee a prevenire l’attivazione dei servizi premium in assenza del previo consenso degli utenti né a impedirne l’addebito anche in casi di chiara incompatibilità del servizio con l’espressione del consenso».

E non hanno adottato, «con riguardo alle iniziative ripristinatorie conseguenti, ogni misura richiesta dall’ordinaria diligenza per appurare l’esatta dimensione del fenomeno e per assicurare una corretta ed efficace gestione dei reclami per l’erogazione dei rimborsi agli utenti».

 

 

Fonte HelpConsumatori