Menu Content/Inhalt
Home

Ultimissime !!!

Bagagli Ryanair, Altroconsumo: ancora nuove modifiche, intervenga Antitrust PDF Stampa E-mail
mercoledì 05 giugno 2019

ryanair2511.jpgLa politicasui bagagli a mano seguita da Ryanair continua a sollevare l’attenzione deiconsumatori.

Ci sono nuovetariffe e nuove regole, di nuovo, e Altroconsumo torna a chiedere l’interventodell’Antitrust a granzia dei clienti di fronte a quello che definisce “caossulle nuove regole e sui costi per i bagagli”. Denuncia l’associazione: “Nonc’è pace per i passeggeri Ryanair: la low cost irlandese ha modificatonuovamente le tariffe e le regole sui bagagli”.


 


“Nelle scorsesettimane – spiega Altroconsumo in una nota – la compagnia ha aggiunto unanuova tipologia di servizio di trasporto di bagagli offrendo la possibilità diacquistare un secondo bagaglio da registrare da 10 kg da consegnare al bancocheck-in con una tariffa da 10 a 12 euro che aumenta fino a 25 euro seacquistata al gate. I passeggeri che hanno acquistato un biglietto con opzionepriorità e 2 bagagli a mano devono pagare dai 6 ai 12 euro. In entrambi i casi,una volta acquistato, il servizio non è rimborsabile”.


 


Come si leggesul sito della compagnia, nell’opzione Priorità e 2 bagagli a mano i passeggeriche hanno acquistato il biglietto Priorità e 2 Bagagli a Mano o Plus/Flexioppure il biglietto aereo di collegamento possono portare 1 piccola borsa dacabina che deve essere sistemata sotto il sedile di fronte (40cm x 20cm x25cm). I clienti con Priorità possono portare a bordo anche un bagaglioaggiuntivo da 10kg che deve poter essere inserito nel misuratore bagagli (nonsuperiore a 10kg e di dimensioni 55cm x 40cm x 20cm) e che verrà riposto nelleapposite cappelliere nella parte superiore della cabina. Questa opzione, spiegaRyanair, è l’unico modo per portare due bagagli a bordo. L’opzione Priorità e 2Bagagli a mano costa fra 6 e 12 euro e una volta acquistata non è rimborsabile.


 


“La battagliadi Altroconsumo contro la variazione della policy sui bagagli è partita asettembre 2018 quando l’Organizzazione ha segnalato all’Antitrust la praticacommerciale scorretta di richiedere un supplemento di prezzo per il trasporto abordo dei bagagli. A febbraio 2019 l’Autorità ha comminato una sanzione per 3milioni di euro a Ryanair poi sospesa dal Tar. La prossima udienza è fissataper il 2 ottobre – ricorda l’associazione – Mentre si attende la decisione delTAR, Ryanair ha cambiato ancora una volta la policy sui bagagli creando disagioe confusione tra i viaggiatori”.


 


A questo puntonon può che crearsi confusione fra chi voglia viaggiare con la compagnia lowcost. Commenta Ivo Tarantino, responsabile Relazioni esterne Altroconsumo: “Lecontinue modifiche alle policy dei bagagli di Ryanair costituiscono una gravepratica commerciale scorretta e generano molta confusione nel consumatore chefatica a orientarsi nella giungla tariffaria creata dalla compagnia. Ilpasseggero non riesce a conoscere in anticipo il costo finale del biglietto,poiché il prezzo variabile del supplemento non può essere definito primadell’acquisto. Chiediamo quindi ad Antitrust di intervenire nuovamente, farcessare la condotta scorretta e restituire trasparenza ai consumatori”.

 

Tesseramento 2018

tess2018_fronte.jpg

Guide Adoc

guide-adoc-compressor.jpg

Salva Famiglie

immagine.png