Menu Content/Inhalt
Home

Ultimissime !!!

Europa: addio alla plastica usa e getta entro il 2021 PDF Stampa E-mail
venerdì 05 aprile 2019

plastica0504.pngAddioalla plastica usa e getta entro il 2021. Stop a posate monouso, piatti,cannucce, cotton fioc e bastoncini per palloncini, tutti prodotti che sarannovietati entro il 2021.

Applicazione più rigorosa del principio“chi inquina paga”. E un obiettivo di raccolta del 90% per le bottiglie inplastica entro il 2029. Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva lalegge che vieta l’uso di articoli in plastica monouso.


 


Secondo la Commissione europea, oltrel’80% dei rifiuti marini è costituito da plastica. I prodotti coperti dallalegislazione costituiscono il 70% di tutti i rifiuti marini. L’inquinamento daplastica è tema che preoccupa sempre di più a causa degli effetti che questa hasulla salute umana e sull’ambiente. La plastica si accumula nei mari, neglioceani, sulle spiagge di tutto il mondo, viene ingerita da tartarughe marine efoche, balene, uccelli e pesci, finisce come microplastica nella catenaalimentare umana. La mobilitazione degli ambientalisti e dei cittadini suquesto tema è sempre più ampia. E la Commissione europea ha proposto lo scorsoanno una serie di norme per i 10 prodotti di plastica monouso che più inquinanole spiagge e i mari d’Europa e per gli attrezzi da pesca perduti e abbandonati.


 


Ha detto la relatrice Frédérique Ries(ALDE, BE): “Questa legislazione ridurrà il danno ambientale di 22 miliardi dieuro, il costo stimato dell’inquinamento da plastica in Europa fino al 2030.L’Europa dispone ora di un modello legislativo da difendere e promuovere alivello internazionale, data la natura globale del problema dell’inquinamentomarino causato dalle materie plastiche. Ciò è essenziale per il pianeta.”


 


La direttiva è stata approvata dalParlamento europeo con 560 voti favorevoli, 35 contrari e 28 astensioni. Neldettaglio, entro il 2021 saranno vietati nell’Unione europea posate di plasticamonouso (forchette, coltelli, cucchiai e bacchette), piatti di plasticamonouso, cannucce di plastica, bastoncini cotonati fatti di plastica,bastoncini di plastica per palloncini, plastiche ossi-degradabili, contenitoriper alimenti e tazze in polistirolo espanso.


 


Si fissa poi un obiettivo di ricicloper le bottiglie e il principio di una maggiore responsabilità per iproduttori. Il 90% delle bottiglie di plastica dovrà essere raccolto dagliStati membri entro il 2029. Inoltre, le bottiglie di plastica dovrannocontenere almeno il 25% di contenuto riciclato entro il 2025, con unapercentuale che deve salire al 30% entro il 2030.


 


L’accordo rafforza inoltrel’applicazione del principio “chi inquina paga”, introducendo unaresponsabilità estesa per i produttori. Questo nuovo regime si applicherà adesempio ai filtri di sigaretta dispersi nell’ambiente e agli attrezzi da pescapersi in mare, per garantire che i produttori sostengano i costi dellaraccolta. Ci sarà un’etichetta informativa sull’impatto ambientale che saràobbligatoria per bicchieri di plastica, salviettine umidificate e tovagliolisanitari.

 

Tesseramento 2018

tess2018_fronte.jpg

Guide Adoc

guide-adoc-compressor.jpg

Salva Famiglie

immagine.png